Prima trasferta all’orizzonte per la Fiorentina

La felicità per il primo successo stagionale raccolto nell’esordio con la Virtus Padova è già stato posto nel dimenticatoio. La concentrazione infatti si è già spostata sulla preparazione della seconda giornata. Il primo confronto “on the road” metterà di fronte alla squadra di Stefano Salieri la Vivigas Alto Sebino.
Sarà la prima trasferta “lunga” di un girone che costringerà la Fiorentina a viaggi dispendiosi, sia dal punto di vista della programmazione che della durata. L’appuntamento è nell’alta Lombardia, nella parte più alta del lago d’Iseo.

Diversamente dai viola, la Vivigas ha iniziato male il proprio cammino, con una sconfitta a dir poco beffarda sul campo dell’Urania Milano. Un k.o. non facile da dimenticare: Costa Volpino infatti ha comandato per tutta la partita, dissipando un +3 palla in mano a cinquanta secondi dalla fine che avrà portato più di un notte insonne a coach Alessandro Crotti. Ciliegina sulla torta, il canestro sulla sirena di Dusan Stijepovic che ha sancito il sorpasso finale ed il successo (60-58) dell’Urania.

Lo studio di coach Salieri e del vice-allenatore Sferruzza è già partito: l’obiettivo è quello di disputare un’altra partita solida come il secondo tempo messo in mostra contro Padova. Così la Fiorentina può pensare di andare subito a segno anche lontano da Firenze. Costa Volpino può contare su tre giocatori esperti come la guardia Zampolli, l’ala Pilotti ed il lungo Squeo. Sarà determinante tenere sotto controllo il ritmo, tenere a rimbalzo ed evitare che i tanti giovani del roster della Vivigas prendano fiducia.

In casa viola è stata una settimana con qualche intoppo. Qualche linea di febbre per Vignali e Tourè, comunque recuperabili. Facchino invece ha avuto un problema alla schiena che gli ha impedito di concludere l’allenamento di ieri. Completamente ristabilito invece capitan Marusic, che ha superato la sofferenza alla schiena sofferta sabato scorso nel corso del riscaldamento pre-partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter