Fiorentina al lavoro. Parole chiave sacrificio ed aggressività

Serietà, spirito di sacrificio e voglia di superare le difficoltà. La Fiorentina Basket ha iniziato a lavorare con queste tre regole già scritte in spogliatoio. Il primo giorno di scuola è servito a Stefano Salieri per impartire le prime direttive al nuovo gruppo che ieri si è radunato al PalaFilarete. Qualche test, un breve riscaldamento guidato dal preparatore atletico Tommaso Santucci e poi subito in campo per iniziare a parlare di basket nel concreto. Chi si aspettava una prima sgambata blanda, magari condita da un po’ di fondamentali, si è sbagliato di grosso.

Dopo il saluto alla squadra del giemme Antonio Fagotti, accompagnato dai due dirigenti Luca Maggiorelli e Matteo Borsi, coach Salieri ha raccolto gli undici giocatori in mezzo al campo per far capire subito qual’è il suo verbo di pallacanestro. Giocatori raccolti a metà campo, sullo sfondo uno striscione appeso dalla “Brigata Gigliata” con un messaggio chiaro: “I nostri colori per scrivere la storia, bentornata Firenze”. Una bella immagine questa, che si spera possa di essere di buon auspicio per la stagione.

Vietato abbattersi, obbligatorio aiutarsi e soprattutto è “bannata” la parola non posso. Le difficoltà nella costruzione della squadra non hanno abbattuto il tecnico di Castel San Pietro Terme, che accompagnato dal vice allenatore GIovanni Sferruzza ha subito sperimentato un “cinque contro cinque” a metà campo. Gettate già le prime basi, soprattutto in difesa. Vista la mancanza di centimetri sotto canestro, la Fiorentina punterà molto sui raddoppi e sull’aggressività. La competitività è stata elevata fin da subito. Così chi perde la partita è costretto a correre.

Fra i volti nuovi, Andrea Marusic e Andrea Giampaoli hanno già confermato di essere due punti di riferimento. Gli occhi puntati sono su Raffaele Camerini e Leonardo Colombini, i due fiorentini aggregati che cercheranno di convincere Salieri a coinvolgerli nel progetto viola. Per la Fiorentina il cammino in preparazione prevede due sedute di allenamento al giorno. Fatica, fatica ed ancora fatica. Fissate otto amichevoli: 27 agosto a Piacenza, 29 agosto contro la Stella Azzurra, 2 settembre a Monsummano, 5 settembre ad Empoli, 9 settembre a Faenza, 12 settembre a Bottegone, 16 settembre a Perugia, 19 settembre contro l’Olimpia Legnaia (da confermare).

All Comments

  • il gruppo Ultra’ Firenze oltre che seguire come prima squadra la Florence seguira’ anche Fiorentina Basket con foto e video

    Stefano Giannattasio 22 agosto 2015 13:15 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter