Gli Azzurri non si vogliono fermare in semifinale, nei lunghi l'arma tattica
All Star Game

Gli Azzurri non si vogliono fermare in semifinale, nei lunghi l’arma tattica

Gli Azzurri non si vogliono fermare in semifinale, nei lunghi l’arma tattica
Francesco Guidotti

Anche per l’edizione 2K17 dell’All Star Game di Firenze arriva la riconferma per uno dei coach più giovani del parco fiorentino, vale a dire Alessandro Calamai, che guiderà gli Azzurri del Nord per provare a migliorare la prestazione sfortunata dell’anno scorso (terminata in semifinale). Dopo un anno vissuto sulla panchina delle giovanili della Laurenziana, raggiungendo in tre occasioni diverse le fasi finali delle competizioni, è già il momento di calarsi negli allenamenti per arrivare pronti all’evento del 13, 14, 15 e 16 luglio al Piazzale Michelangelo.

Altro giro di All Star Game, altri giorni di mare rimandati. Anche quest’anno ne varrà la pena?
“Già l’anno scorso è stato un gran successo, ovviamente ci vogliamo ripetere e fare ancora meglio, quindi vale sicuramente la pena saltare o rimandare qualche giorno di mare, per allenarsi, fare le squadre ed arrivare pronti ai giorni dell’All Star Game al Piazzale”.

L’anno scorso avete terminato l’avventura in semifinale. Quest’anno quale sarà la tua mossa segreta per migliorarsi?
“Al primo allenamento ho visto qualche faccia nuova, ragazzi talentuosi e frizzanti, ma come l’anno scorso abbiamo pochissimi giocatori che hanno calcato la serie C Gold: solo Nardi e Camerini. Per cui siamo una squadra umile e giocheremo tutto col cuore per arrivare in finale, il punto di forza saranno anche quest’anno i lunghi”.

Aiello e Camerini sono due assi portanti dell’ovest, ma riusciranno a guadagnarsi il posto?
“Eh vediamo. Abbiamo molti lunghi e quest’anno sarà problematico scegliere i dodici. Quindi dovrò capire in allenamento, anche se la presenza di Aiello e Camerini è importante”.

Una notte di inizio estate….#ASG2K17#cisaràdadivertirsi#BIGGOTGAME

Pubblicato da All Star Game Firenze su Giovedì 1 giugno 2017

Come Azzurri rappresentate una quartiere con enormi possibilità in termini di appassionati di basket, pensi che l’ASG possa servire da attrazione per tutti loro?
“Penso di sì, credo che il campetto in cui ci stiamo allenando sia un punto di ritrovo per gli amanti della pallacanestro. E’ stato bello vedere dei ragazzi che l’anno scorso non erano stati convocati tornare e riprovare ad entrare nei dodici. L’evento ha sicuramente la qualità di unire grazie all’appartenenza di quartiere, per cui può aiutare il movimento e fare del bene”.

Sei soddisfatto di esser confermato per l’All Star Game su questa prestigiosa panchina?
“Assolutamente sì, sono molto contento di essere rimasto ancora. Sono uno dei più giovani e sono nel quartiere in cui sono nato, ci gioco da quando ho sei anni e dove poi ho cominciato ad allenare: l’orgoglio è tanto. Voglio fare meglio dell’anno scorso”.

Primo allenamento degli Azzurri

#Azzurri del nord carichissimi al primo allenamento. Coach Calamai vorrebbe migliorare il risultato della passata stagione e la selezione non sarà semplice. I lunghi a suo dire, è il reparto migliore…

Pubblicato da All Star Game Firenze su Giovedì 15 giugno 2017

Download App

Commenti

All Star Game
Francesco Guidotti
@FraGuidotti

Atene 2004 & pallacanestro, qui Cupido ha scoccato la freccia. Cresciuto quando quasi 3000 fiorentini andavano al Mandela Forum per Everlast-Osimo. Ha collaborato per BasketInside, TeleIride, BasketMagazine e creato Barre Di Plutonio. Collabora con ItalHoop e Sportando. Studente di lettere moderne all’Università di Firenze.

Ancora in All Star Game

Copyright © 2012 - 2017 Firenze Basketblog